Così dice Gesù subito dopo aver lavato i piedi ed essere rimasto in ginocchio a guardare i piedi e a guardare sicuramente negli occhi. L’imbarazzo di chi non si aspettava che un Maestro si inginocchiasse, di chi ha ribaltato tutte le logiche di quel tempo e ancora adesso riconducibili a qualsiasi nostra idea di potere, di grandezza, di chi ribalta continuamente le nostre logiche e ci rivoluziona come delle zolle sballottate.

E’ il senso della Pasqua, delle tombe scoperchiate come le chiamava don Tonino Bello. E’ questo lasciarci noi stessi scoperchiare, accettare di lasciar andare la nostra arroganza di sapere ciò che è giusto, di sapere ciò che ci meritiamo, cosa no, cosa si meritano gli altri, abbandonare il giudizio e lasciarci lavare i piedi che è ancora più difficile che lavarli perché possiamo imparare anche noi a farlo.

God Morning a tutti!!!

A cura di Antonia Chiara Scardicchio
(Pedagogista e Scrittrice)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: