Il brano di oggi ci parla di fiducia, speranza, attesa, pazienza. Ci piacerebbe riuscire a programmare tutto nella nostra vita e ottenere subito quello che vorremmo, ma Dio ci insegna a saper aspettare, ad aver fiducia in Lui e nel suo progetto e soprattutto a non smettere di credere nella forza della preghiera. Il Signore è in grado di intervenire nella nostra vita, magari capovolgendo la nostra quotidianità. Questo ci può spaventare, com’è successo a Zaccaria, sappiamo infattiche fidarsi ciecamente non è né facile néimmediato;ma la storia di questi sposi ci racconta che Dio è Padre e ci vuole bene.

Per Dio non è mai troppo tardi:un cambiamento, nuove strade e nuovi progetti, si possono rivelare grandi esperienze. Mi viene in mente un incontro, quasi casuale, che mi ha permesso di iniziare a partecipare ai progetti della Pastorale Giovanile nella diocesi diPadova. Da studente fuori sede e quindi un po’ “outsider” (io sono della provincia di Udine),non credevo fosse possibile, ma ora posso dire di essere entusiasta di aver accolto quell’invito.

Vi saluto con un tweet di Papa Francesco che credo riassuma bene il cuore di questo brano: “Non abbandoniamo mai la preghiera anche quando ci sembra inutile pregare.” (@Pontifex_it18 agosto 2016)

a cura di Giovanni Bertoldi, Studente di Chimica e Tecnologia Farmaceutiche – Padova.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categorie: 2017-Avvento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: