La parola chiave del Vangelo di oggi è proprio “giudizio”. Gesù ne parla con i Giudei di Gerusalemme: sono i più esperti della legge, ma ogni tanto si dimenticano la vita.

A loro, Gesù dice che chi ascolta la sua parola, e crede al Padre che lo ha mandato, avrà la salvezza. Una salvezza a portata di tutti! Il brano di oggi, allora, ci invita a mettere da parte i giudizi facili. I primi che dobbiamo evitare di giudicare, siamo proprio noi stessi. A volte ci sentiamo inadeguati, deboli, fragili.

Non preoccupiamoci, Gesù ci ama così come siamo. E ci chiede di fidarci: ascoltare la sua parola, mettendola in pratica, e credere al Padre che Lo ha mandato. E poi, non giudichiamo i fratelli. Nella vita, non è mai tardi per ascoltare la parola di Gesù.

Il nostro Dio non è un giudice implacabile, ma la sua misericordia è infinita. Non condanna, ma accoglie chi lo cerca.

GOD morning a tutti!!!

A cura di don Gioele Anni
(Segretario Nazionale MSAC)

 

 

 

Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.gmpompei.it/quaresima2017/commento-di-mercoledi-29-marzo/
Instagram